foto ingresso liceo
l'Istituto Magistrale, una SCUOLA AMICA.

SCHEMA dei PASSI verso una Scuola amica

- Statuto degli studenti con modifiche
 

 

L'Istituto Magistrale statale "S. Rosa", vanta una tradizione culturale di antica data che, a livello nazionale, ha svolto un ruolo di fondamentale importanza nei periodi storici in cui prevalevano l'analfabetismo e una limitata scolarizzazione, formando la gran parte degli insegnanti della scuola primaria della provincia.

Nel 1985 il corpo docente del "S. Rosa" attivò la sperimentazione di un Liceo Socio-Psico-Pedagogico e di un Liceo Linguistico statale, di cui Viterbo e il suo territorio erano sprovvisti.

Nel 1992 le suddette sperimentazioni sono state assimilate al "Progetto Brocca" attraverso il quale il MPI uniformava a livello nazionale i curricoli dei corsi sperimentali.

Nel 1997 il Collegio dei docenti approvò e promosse l'attuazione del Liceo delle Scienze Sociali per garantire un'offerta formativa che non disperdesse la tradizione culturale di oltre mezzo secolo del "S. Rosa" e meglio rispondesse alle nuove esigenze di quella parte dell'utenza che fino ad allora si era rivolta all'Istituto magistrale.

Nel 2000, in base al piano di dimensionamento della rete scolastica, operato dall'Amministrazione provinciale di Viterbo, il Liceo Linguistico è stato accorpato al Liceo Classico "Buratti"

Dall'anno scolastico 2000-2001, quindi, l'Istituto "S. Rosa da Viterbo" risulta costituito da un Liceo Socio-Psico-Pedagogico e da un Liceo delle Scienze Sociali.

Dall'anno scolastico 2010-2011 sono partiti i due nuovi indirizzi che sostituiscono i precedenti: Liceo delle Scienze Umane e Liceo Economico Sociale, con avvicendamento completo previsto per l'a.s. 2014-2015; si veda anche la Brochure.

Dall'anno scolastico 2012-2013 è stato attivato il terzo indirizzo, quello del Liceo Musicale, attualmente articolato su una sezione; si veda anche la Brochure.

Gli indirizzi, avendo come finalità prioritaria la formazione del cittadino nella dimensione europea, garantiscono una preparazione di base a livello liceale che consente l'accesso a qualsiasi facoltà universitaria che sul piano operativo permette di spaziare dalla professione docente a qualsiasi attività che riguardi la sfera del sociale. Le discipline e il monte ore delle attività didattiche costitutivi dei corsi attivati presso questo istituto sono uniformati ai curricoli nazionali.

In applicazione di quanto previsto e sollecitato dalla normativa concernente l'autonomia scolastica, questo Istituto intende attuare una flessibilità oraria e didattica che risponda in modo pieno alle esigenze dell'utenza, che sappia adeguarsi ai cambiamenti che le dinamiche sociali, culturali ed economiche richiedono, che favorisca il raggiungimento degli obiettivi formativi sopra esposti...

 

Obiettivi formativi

Obiettivo di questo istituto è il successo formativo di tutti gli alunni. Tutte le discipline e tutte le attività previste all'interno della scuola concorrono a sviluppare le potenzialità di ogni soggetto in situazione di apprendimento.
Le azioni di orientamento e di riorientamento offrono a tutti gli studenti spazi e tempi per costruire, attraverso scelte consapevoli, il proprio successo formativo.
La certificazione del nuovo esame di stato registrerà tutte le esperienze formative maturate e sarà quindi un ritratto capace di fotografare la specifica fisionomia culturale e professionale di ognuno.
Sulla base della sua tradizione culturale e didattica, questo Istituto assicura una particolare attenzione a tutte le situazioni di disagio scolastico, di emarginazione culturale, di scolarizzazione problematica, di pluralità sociale ed etnica.
Quanto sopra dichiarato si concretizza in un intervento didattico quotidiano finalizzato al conseguimento dei seguenti obiettivi prioritari:
- approfondire la conoscenza di se', per divenire consapevoli delle proprie risorse e per orientare autonomamente le proprie scelte
- imparare a convivere con gli altri, riconoscendo e apprezzando il valore della diversità
- imparare a rispettare le regole della vita scolastica come fondamento della convivenza civile
- saper formulare efficacemente e logicamente i propri pensieri, le proprie opinioni e i propri punti di vista
- saper accettare le opinioni e le valutazioni altrui come contributo indispensabile e occasione di crescita reciproca
- saper riconoscere la complessità dei contesti culturali, sociali ed economici
- acquisire un metodo di studio efficace
- saper decodificare e comprendere qualsiasi messaggio, costituendosi come interlocutore consapevole
- imparare ad utilizzare efficacemente ogni supporto multimediale e ogni mezzo di comunicazione
- sapersi orientare nei fondamenti e nelle applicazioni di tutte le discipline costitutive del curricolo
- imparare a riutilizzare le conoscenze e le competenze acquisite nell'esperienza scolastica anche in ambiti diversi

 


Obiettivi didattici

I criteri generali nella elaborazione degli obiettivi didattici fanno riferimento a quanto contenuto nelle indicazioni ministeriali. Ogni consiglio di classe, comunque, sulla base delle proposte avanzate dai singoli docenti, elabora percorsi specifici che si adattino di volta in volta alle caratteristiche delle classi, alle specificità dei corsi, alle competenze didattiche e alle risorse disponibili.
E' ' possibile, tuttavia, individuare alcuni obiettivi irrinunciabili per ogni area disciplinare:
 
AREA STORICO-LETTERARIA

Sviluppare le abilità di comprensione e produzione del discorso parlato e scritto, in tutta la pluralità di testi possibili, con particolare attenzione sia all'efficacia della comunicazione sia al controllo della validità dei ragionamenti

Favorire l'acquisizione di tecniche di scrittura e lettura, soprattutto in funzione delle competenze verificabili al termine del corso di studi, anche attraverso l'uso delle tecnologie più diffuse.
Sollecitare l'assimilazione e l'uso di un glossario specialistico che permetta di decodificare testi di carattere tecnico su argomenti specifici dell'indirizzo scelto.
Sviluppare la produzione di relazioni e progetti, la descrizione di esperimenti sia in forma orale che scritta, con particolare attenzione al linguaggio specifico.
Promuovere l'uso più efficace dei libri di testo e di ogni altra fonte utile per la ricerca.
Assicurare i fondamenti di una educazione letteraria attraverso la lettura e l'analisi dei testi, una conoscenza essenziale delle istituzioni che ne regolano la produzione, ed una corretta contestualizzazione spaziale e temporale.

AREA SOCIO-PSICO-PEDAGOGICA

Favorire la conoscenza delle teorie inerenti le funzioni e le strutture della mente umana anche in relazione ai diversi cicli evolutivi.

Acquisire le diverse teorie su come la mente umana, nei diversi cicli evolutivi, costruisce e conosce la realtà esterna e quella interna.
Guidare la costruzione di percorsi nelle applicazioni delle scienze naturali e dell?area psico-pedagogica.
Sollecitare l'esplorazione di filoni teorico-metodologici sulle dinamiche relazionali degli organismi sociali: famiglia, istituzioni, servizi.
Sensibilizzare e formare gli allievi alla consapevolezza e alla interiorizzazione delle regole di socializzazione come percorsi di verifica evolutiva esterna della personalità.
 
AREA SCIENTIFICA

Educare all'osservazione dei fenomeni che caratterizzano le scienze sperimentali e relativa schematizzazione.

Ottimizzare i criteri per la formulazione di domande sensate e favorire il raggiungimento di risposte scientifiche accettabili.
Favorire la padronanza delle metodologie matematiche che consentono di controllare l'errore e di costruire un metodo efficace affinché l'errore rimanga entro una tolleranza dipendente dal problema in oggetto.
Sollecitare la maturazione di processi di astrazione e formazione dei concetti, attraverso lo sviluppo di capacità logiche e intuitive.
Guidare a ragionamenti coerenti e argomentati, attraverso procedimenti induttivi e deduttivi.
Sviluppare l'utilizzazione e l'applicazione di metodi, strumenti e modelli matematici in situazioni diverse.
Orientare alla ricostruzione dei quadri storico- filosofici del pensiero scientifico.
 
AREA ARTISTICA (Arte - Musica)

Fornire competenze che consentano di comprendere i valori storici, culturali ed estetici di un prodotto artistico. Favorire un approfondimento della conoscenza e del rispetto del patrimonio artistico nelle sue diverse manifestazioni, cogliendo la molteplicità di rapporti che lega la cultura odierna a quella passata.

Sollecitare la capacità di raccordo delle materie artistiche con altri ambiti disciplinari, rilevando come nelle diverse espressioni artistiche confluiscano emblematicamente aspetti e componenti dei diversi campi del sapere.

 

 

iscrizioni online

La scuola in chiaro

Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca

Rete dei Licei Musicali

Rete dei LES

 

 

Calendario

I PROSSIMI IMPEGNI

 

 

 

 

Seguici su Facebook

Go to top